Milano, 30 Ottobre 2001

 

Le leggende metropolitane dell'acquariofilia

 

Quanti pesci e in che volume?

 

Questa, insieme a quella sulla quantità di luce, è, probabilmente, la più assurda tra le leggende che popolano il mondo dell'acquariofilia.

A prima vista potrebbe venire da chiedersi per quale motivo io debba essere così "cattivo" verso quella che, da molti, viene ancora considerata un'indicazione preziosissima per un neofita che vuole sapere quanti pesci mettere nell'acquario.

A questa domanda si possono dare molte risposte, in parte sensate e corrette, in parte assurde. Tra le seconde, troviamo la classica "leggenda":

 

per popolare una vasca, calcola 1 o 2 litri di acqua per centimetro di pesce.

 

Messa così, come detto, sembra un'indicazione innocente. In realtà, nasconde una terribile insidia: il neofita non si rende conto che, ad esempio, non può mettere una carpa da 50 cm, o due piraña da 25, in un acquario da 100 litri.

Lo so che molti di voi si metteranno a ridere, ma la realtà non è molto lontana.

Non sono pochi i neofiti che, all'obiezione "Ma hai troppi pesci in vasca..." replicano dicendo che 5 Scalari di 2 mesi, 6 Discus della stessa età, un branco di Guppy e 5 Ancistrus piccoli non sono molti per una vasca da 100 litri; in totale sono meno di 50 centimetri...

E lo dicono convintissimi di essere nel giusto!

Ma di chi è la colpa?

Loro?

E' colpa loro se NESSUNO gli ha fatto presente, al momento dell'acquisto, che i pesci sono sì piccoli, ma poi cresceranno!

E' colpa loro se NESSUNO gli ha fatto presente che non tutti i pesci scelti sono compatibili tra loro?

Io non lo credo. Per me la colpa sta altrove, ma stanarla e correggerla è una delle cose più difficili di questo mondo.

Per cui, prima di inserire dei pesci in una vasca, ricordiamoci che una vasca poco affollata è sempre più facile da gestire di una popolata eccessivamente.

E non dimentichiamo la regola fondamentale che ci suggerisce Takashi Amano:

 

per ogni pesce che comperate, comperate anche una pianta.

 

O, ancora meglio, mettete una pianta in più e un pesce in meno...

 

Torna alla pagina delle leggende